info@turismopiacenza.it

Antica Pieve di Vernasca

Il territorio di Vernasca, abitato fin dal neolitico, era occupato dalle tribù dei Liguri: tracce di castellieri sono state trovate a Rocchetta di Carameto, Casali di Morfasso e a Settesorelle. Le tribù Liguri vennero assoggettate dai Romani, poco prima della metà del II secolo a.C., dopo una lunga resistenza.

Nell’alto medioevo vi sorse la Pieve di San Colombano. Il borgo, chiamato Lavernasco fu in possesso dell’Abbazia di Val Tolla un tempo posta nei pressi della località Monastero di Morfasso e fu fortificato nel X secolo: questo castello viene citato in un documento nel quale l’imperatore Enrico II lo concede come privilegio all’abbazia. Nota aggiuntiva di G.Coperchini (sebbene la chiesa sia dedicata a San Colombano non vi sorse alcun monastero colombaniano). (“Lovernasco” o “Lavernasco”?).

Nel 1815 venne istituito un comune col nome di comune di Vigoleno, allora la frazione di Vigoleno era un paese molto più popoloso di Vernasca, il suo territorio corrispondeva a quello dell’attuale comune di Vernasca. Nel 1851 il capoluogo comunale venne spostato a Vernasca, per volere di Carlo III di Parma.

Info&Contatti

  • Piazza Vittoria, 7 - 29010 Vernasca
  • +39.0523.891225
  • comune.vernasca@sintranet.legalmail.it
  • www.comune.vernasca.pc.it
  • Hai visitato questo luogo? Dicci quanto ti è piaciuto

I commenti sono chiusi.