info@turismopiacenza.it

25-26 Marzo Giornate Fai di primavera

Posted By thomas / 20 marzo 2017 / Eventi / 0 Comments

Le giornate FAI di primavera

Scopri i 1.000 luoghi aperti dai volontari FAI in occasione della 25° edizione, con visite a contributo libero.

Ingressi esclusivi per iscritti FAI con possibilità di iscriversi al FAI in loco I nostri iscritti sono importanti per noi. È grazie al loro sostegno che il FAI può portare avanti la sua missione di tutela e valorizzazione del patrimonio d’arte e natura italiano. Per questo, in occasione delle Giornate FAI di Primavera desideriamo ringraziarli in modo speciale riservando solo ai nostri iscritti l’ingresso ad alcuni luoghi esclusivi e corsie preferenziali in tutti i luoghi aperti. Non perderti questa opportunità! Vivi da protagonista gli eventi del FAI. Basta un click per accedere al mondo del FAI perme: più 1000 convenzioni con sconti fin oltre il 50% per vivere tutto l’anno l’arte, la cultura e la bellezza d’Italia, risparmiando.

ISCRIVITI AL FAI

Luoghi fruibili a persone con disabilità fisiche Giornate FAI di Primavera è per tutti: il 40% dei luoghi aperti della 25° edizione è accessibile a persone con disabilità.

Aperture consigliate Sono oltre 1.000 i luoghi che grazie all’impegno delle nostre Delegazioni e dei nostri volontari il FAI apre in tutta Italia il 25 e il 26 marzo. Se non sai da dove cominciare leggi i nostri consigli per la visita: scopri quali sono le aperture da non perdere. Ricorda: se sei iscritto al FAI ti aspettano corsie preferenziali e tanti luoghi aperti in esclusiva per te. A Piacenza

ARCHIVI STORICI DIOCESANI
BOBBIO – Piazza Duomo, 5

MONASTERO DI SAN FRANCESCO
BOBBIO – Piazza San Francesco

PALAZZO OLMI
BOBBIO – Contrada di Porta Alcarina, 7
Venerdì pomeriggio Visita su prenotazione riservata agli iscritti FAI. Informazioni e prenotazioni: gruppofai.bobbio@fondoambiente.it
MUSEO DELLA CITTÀ DI BOBBI
BOBBIO – Piazza Santa Fara
Sabato 10.30 – 12 Inaugurazione delle XXV Giornate FAI di Primavera e presentazione del Gruppo FAI di Bobbio.

I commenti sono chiusi.